Il nostro Blog

Cielo, mare e io

Da ottobre 2014 mi sento bloccato in uno spazio a metà tra il cielo e il mare. Come nel caso della maggior parte di noi, MdDS ha invaso la mia vita una volta che i miei piedi hanno toccato terra dopo una crociera di una settimana. Poiché la variazione e l'intensità dei miei sintomi continuano ad essere imprevedibili come il tempo, cerco di far fronte alla mia nuova condizione ... armata solo di una previsione incerta.

Come infermiera per la salute mentale, so che è fondamentale proteggermi dalla caduta in depressione. Come terapeuta dell'arte creativa, ho imparato che posso trovare la salvezza e la resilienza attraverso il processo di pittura.

In quanto tale, mi sono costretto a iniziare a dipingere a novembre. All'inizio non avevo alcuna ispirazione. Ero scoraggiato. Ho dipinto senza senso dell'orientamento. Ero perso. Ma ho voluto me stesso e ho continuato ad andare nel mio studio quasi ogni giorno, perdendomi solo quando i sintomi erano troppo debilitanti. Usando la stessa tela, ho aggiunto strati e strati di colori acrilici a quelli che consideravo tentativi falliti di produrre qualcosa di valore artistico. Il mio obiettivo era di continuare fino a quando non ho sentito di aver "finito" questo primo dipinto.

Durante quel processo iniziale di tre settimane, mi sono gradualmente dimenticato del dondolio, della sensazione di instabilità e della perdita di equilibrio. Mentre dipingevo, a poco a poco ho avuto la sensazione di aver smesso di avere problemi cognitivi, affaticamento o perdita di memoria.

paesaggio astrattoUn giorno, ho finalmente sentito che non dovevo aggiungere altro acrilico sulla tela. Mentre indietreggiavo, guardando questo paesaggio astratto, rimasi stupito dal movimento che ero stato in grado di creare. Ma soprattutto, mi sono reso conto che ero in grado di proiettare i miei sintomi su un'opera d'arte! Quello era il percorso creativo che stavo cercando!

Avendo trovato uno scopo, ho deciso di produrre una collezione di dipinti per un'eventuale mostra. Questo progetto sicuramente mi ha aiutato a far fronte a questa sindrome. Mi ha dato speranza, ha offerto un po 'di sollievo dai miei sintomi e, soprattutto, ha migliorato la mia autostima.

"La maggior parte della ricerca attesta il valore di una sana autostima per la salute generale, sia mentale che fisica. Può rafforzare il sistema immunitario, proteggere dalle malattie e aiutare nella guarigione. Spesso dipende dal fatto che le persone si ammalino o non si ammalino e, in tal caso, da quanto tempo rimangono ammalate. Alcune prove, ad esempio, mostrano che il recupero dalla mononucleosi è correlato alla forza dell'ego; maggiore è l'autostima, più rapida è la ripresa.1"

Quindi, ho cercato di essere emotivamente sano. Il mio studio ora è un luogo sicuro dove vivo una delle esperienze più edificanti da quando sono stato costretto a convivere e ho deciso di affrontare questa sindrome debilitante. Infatti, seduto davanti alla tela, non mi sento più solo, né impotente o inutile: sono creativo; Sono vivo !!!!

Pertanto, ho qualcosa di interessante di cui parlare. Quando incontro famiglia e amici, la conversazione non è più interamente focalizzata sulla mia malattia. Stanco di essere sul punto di ricevere le loro preoccupazioni per la mia salute, il mio viaggio artistico li ha portati da qualche altra parte e suscitato in loro un interesse genuino. Alla luce di ciò, la proiezione di sentimenti positivi riguardo al mio lavoro sembrava avere un effetto positivo sul mio stato emotivo e sul mio benessere fisico. Il supporto di familiari e amici che mi accompagnano lungo questo percorso è di grande valore per me.

Entre ciel et merLa notte del Verniciatura, Ho potuto vedere nei loro occhi che erano orgogliosi di me! Tuttavia, la giornata non avrebbe potuto iniziare in un modo più difficile, poiché ho sentito l'effetto devastante di una tempesta di mare personale causata da sintomi che hanno raggiunto 7/8 sul scala di gravità. Sono rimasta a letto quasi tutto il giorno sperando in un po 'di pausa. Continuavo a ricordare a me stesso che l'intensità dei miei sintomi è sempre peggiore al mattino. Ero stressato, ma così determinato a essere lì alle 5:XNUMX, qualunque fosse il mio tempo interno.

Tra cielo e mareMentre mia sorella prendeva il controllo della logistica, mio ​​marito ha assunto il suo solito ruolo di "protettore, capo del pensiero positivo e pagliaccio personale", con la missione ultima di tirarmi su di morale! Come sempre ... ha funzionato! Dopo 34 anni di matrimonio, Luc sa sempre come farmi ridere. Quindi, entro un'ora dal nostro arrivo, il mio livello di stress è diminuito e sono stato in grado di sentire i miei sintomi in costante diminuzione, non diversamente da una marea che si allontana. Guardando il mio lavoro, con un totale di 22 dipinti appesi alle pareti, mi sono sentito davvero orgoglioso del mio risultato. È stata un'esperienza stimolante e rilassante allo stesso tempo, perché sentivo che erano i miei bambini e dovevo lasciarli andare. Ma soprattutto, sapevo che dovevo rivelare me stesso e spiegare questa malattia, poiché era così centrale nella direzione in cui andava la mia arte.

BisognaAnche se i miei sintomi continuavano a diminuire, erano ancora abbastanza forti da dover rimanere aggrappato a sedie diverse per ottenere l'equilibrio, mentre camminavo da un dipinto all'altro mentre spiegavo il mio processo creativo. Con il passare del tempo, sono diventato così coinvolto nelle discussioni che ho iniziato a dimenticare di dover usare la mia mano per mantenere il mio equilibrio, dopo essere stato in qualche modo magicamente liberato, anche se per un breve periodo, da quell'ondata maledetta.

L'MdDS non è una malattia mentale ma influisce sulla nostra salute mentale. Quindi, vorrei condividere questa definizione fondamentale di guarigione da una malattia mentale, sviluppata da William Anthony (1993). Il recupero è "un processo profondamente personale e unico per cambiare i propri atteggiamenti, valori, sentimenti, obiettivi, abilità e / o ruoli. È un modo di vivere una vita soddisfacente, piena di speranza e di contributo anche con i limiti causati dalla malattia. Il recupero implica lo sviluppo di un nuovo significato e scopo nella propria vita man mano che si cresce oltre gli effetti catastrofici della malattia mentale. "2

L'espressione artistica come la pittura non fornisce una cura per MdDS ma per me è la chiave per una migliore guarigione. È così che mi sforzo di avere una vita significativa al di là di MdDS.

Giovanna Roy
Crociera 7

Video della mia mostra: https://www.youtube.com/watch?v=ptuGywh3rAk
www.facebook.com/artiste.peintre.jroy
[1] Floyd, PA, Mimms, SE & Yelding, C. (2008). Salute personale: prospettive e stili di vita, Tomson (4th Ed.), Pag. 32.
[1] Anthony, WA (1993). Recupero dalla malattia mentale: la visione guida del sistema dei servizi di salute mentale negli anni '1990. Psychosocial Rehabilitation Journal, 16 (4), 11-23.
  1. Grazie Joanne per aver condiviso la tua storia stimolante. Mi sono anche rivolto alla tela, un ritiro dai sintomi che aumentano con la maggior parte delle altre attività.

    “In quanto tale, mi sono costretto a iniziare a dipingere a novembre. All'inizio non avevo alcuna ispirazione. Ero scoraggiato. Ho dipinto senza senso dell'orientamento. Ero perso. Ma ho voluto me stesso e ho continuato ad andare nel mio studio quasi ogni giorno ”.. ❤️ Questo!
    . Ho lottato con il punto di dipingere .. e ho cercato di renderlo una pratica quotidiana per spingermi attraverso questo discorso negativo. Sta guarendo quando sono nello spazio.
    Ho anche costruito la tela, poi levigata e poi tornata. Non avevo mai pensato che i miei dipinti riflettessero il mio disordine, ma come potevano non?
    Grazie ancora per avermi dato il coraggio di andare avanti (in più modi che solo in modo creativo 😊) è assolutamente salutare, e uno dei pochi spazi che trovo mi perdo e dimentico il mio MdDS. Con molta gratitudine, Kate

    1. Johanne

      Allo Kate! Sono così felice di condividere il tuo processo creativo e l'esperienza con la guarigione e l'arte. Hai scritto: È salutare quando sono nello spazio. Sì !!! Esattamente ! È.

      «Per quanto riguarda il processo di guarigione, il dott. Kolker riferisce, dall'esperienza personale e attraverso l'osservazione dei pazienti, come l'introduzione di qualsiasi forma di espressione creativa - arti visive, musica, letteratura - accresca la convalescenza. In poche parole, i pazienti si sentono meglio più velocemente. »

      http://www.artandhealing.org/2015/03/pauls-story-physician-artist/

      Penso che ti piacerà leggere questo articolo. Continua a perderti nel tuo spazio e dimentica MdDS. Buon recupero creativo, Johanne!

      1. Grazie!! ❤️❤️❤️❤️

  2. Quentin

    andrò in cura per il 25 agosto MdD sul Monte Sinai. farà sapere a tutti come va. sono davvero sottoposti a backup. tutti sembrano prendere appuntamenti con loro. l'infermiera ha detto che circa il 70% dei pazienti se ne va con buoni risultati. si spera, sono uno di loro.

    1. carolyn s. Schregel

      Meraviglioso. Grazie per aver condiviso

      Inviato dal mio fuoco

    2. Stephanie

      Ho fatto il trattamento al Monte Sinai lo scorso gennaio. In realtà ho fatto solo 1 giorno perché non ho il tipico da una crociera MdDS. Voglio solo avvisarti del potenziale rischio di emicrania grave in seguito. Non mi hanno avvertito anche se ho posto molte domande sui potenziali effetti collaterali. Ho avuto un'emicrania sul lato destro della testa per 2 settimane di fila. Mi sentivo malissimo. Poi è andato via e ho cominciato a sentirmi molto meglio. L'oscillazione è notevolmente diminuita, così posso lavorare mentre faccio la spesa, guido da qualche parte e cammino in un posto. Non sono completamente guarito e sicuramente peggioro quando sono stressato o stanco. Spero che ti vada bene!

      1. Quentin

        grazie per i commenti. Non ho ricevuto MdD da una crociera o da un giro in barca. Li richiamo, per vedere se cambia qualcosa. domanda? quanto ti hanno fatto pagare? se non ti importa. mi hanno detto $ 2500. 5 giorni di trattamento.

  3. Giuditta Loree

    Grazie per aver condiviso il tuo successo con il tuo "viaggio" con MdDS. Aiuta a sentire la lotta intima che qualcun altro sta combattendo con questo disordine orribile e invisibile. Dire a qualcuno come ogni giorno sia un test per lottare contro le vertigini debilitanti non è facile per gli altri conoscere l'esatta sofferenza che si prova, quindi ascoltare la storia di un'altra persona affetta da MdDS aiuta a dare forza agli altri che combattono la lotta ogni giorno. Grazie. Il tuo è un tributo alla tua forza e coraggio per continuare a combattere la battaglia contro questa misteriosa e implacabile maledizione di una malattia! Ho apprezzato la lettura di come hai trasformato questo brutto disturbo in una bella lotta di successo. È veramente bello leggere come ogni giorno combatti questa lotta che non ha ancora una causa nota o una cura. Arriva misteriosamente come un vapore e la forza di distruggere la vita è grande ma la tua determinazione è maggiore! La tua storia ha toccato la mia anima e mi ha fatto piangere perché ogni giorno con la mia lotta per cercare di vivere una vita "normale" aiuta a guadagnare forza per continuare la lotta ascoltando la vittoria di un altro su questa malattia mostruosa e invisibile. Grazie, Judy

    1. Johanne

      Allo Judith, mantieni viva la lotta! Non siamo quella malattia. Fa parte di noi ma non prenderà il controllo delle nostre vite. La ripresa non è una strada stretta…. è irregolare!

      Sono contento che la mia storia abbia toccato la tua anima. Grazie per aver condiviso i tuoi pensieri. Meglio per te. Merci 🙂

  4. Tod

    Ciao Joanne, ho raccontato anche la mia storia qui, ho mdds dal 2010. Alcuni giorni sono peggio di altri e la stanchezza e l'ansia sono fattori scatenanti enormi, ma davvero, ho capito che questa condizione - per me comunque - è limitato solo ai sintomi oscillanti / ondeggianti e nient'altro. Nessuna stanchezza o mal di testa. È anche bello sapere che la condizione non progredirà mai in qualcosa di più sinistro. Faccio un lavoro di guida alle consegne e salgo dentro e fuori dalla mia macchina correndo su e giù per le rampe di scale. Dagli tempo, penso che probabilmente è come vivere con un piccolo difetto, sai sempre che è lì, ma impari a conviverci e alla fine non è abbastanza serio da avere un impatto su quanto sarai felice per il resto della tua vita. È solo un'altra cosa che dovrai affrontare, buona fortuna! Ci divertiamo tutti con te 😉

    Tom

    1. Johanne

      Allo Tom! Sono così in sintonia con quello che hai scritto perché combatto ogni giorno quindi questa condizione non prende il controllo della mia vita. Armato dei miei pennelli e della mia pittura, è molto più facile affrontarlo ed essere completamente felice! Grazie per aver condiviso e divertito con me e tutti noi!

  5. Citare in giudizio

    Anch'io sono un malato di MdDS e lo sono da quasi 20 anni. Ho iniziato i corsi d'arte poco prima della mia crociera e da allora sono stato un appassionato pittore di olio e ho usato anche gli acrilici. . E c'è davvero movimento da interpretare. Trovo che l'impressionismo e l'astrazione siano le mie migliori scommesse sempre a causa dell'incapacità di vedere una linea retta, tanto meno di dipingerne una. Il tuo lavoro è bellissimo. Ti auguro buona fortuna per la tua guarigione.

    Sono solo deciso a vivere con il dondolio costante. Potrebbe esserci qualche speranza sul Monte. Sinai e io siamo curiosi di sapere se qualcuno su questo sito ha provato il loro trattamento di 5 giorni recentemente sviluppato.

    1. Johanne

      Bonsoir Sue! 20 anni con MdDS… che viaggio! Spero di poter vedere i tuoi dipinti. Hai un sito web o una pagina Facebook? Fammi sapere. Buona fortuna con questo nuovo trattamento di 5 giorni. Quanto a me, cercherò di fissare un appuntamento con un fisioterapista a Montreal che apparentemente è un esperto di disturbi vestibolari e vertigini. Rimaniamo entrambi positivi e applichiamo molta pittura su quelle tele. 😉

  6. Johanne,
    Il tuo lavoro è incredibile! Trovo che mostri in modo così vivido le emozioni che proviamo con MdDS. È così meraviglioso che sei stato in grado di trovare un modo per esprimerti durante questa parte impegnativa della tua vita e apprendere che "puoi trovare la salvezza e la resilienza attraverso il processo di pittura". Non riesco nemmeno a immaginare di essere in grado di esprimere i miei sentimenti di MdDS magnificamente come hai fatto tu. Le tue parole e i tuoi quadri sono fantastici! Grazie per aver condiviso. Anch'io sono un sopravvissuto al MdDS e in remissione.
    Mickie Agee

    1. Johanne

      Ciao Mickie, grazie mille per le tue gentili parole. Mi sento così fortunato di avere la capacità di dimenticare TUTTO quando dipingo. Questo stato d'animo potrebbe durare per ore finché dipingo. Credo che questo momento di pace abbia un effetto curativo su di me. Questo è il mio modo di praticare il mio "yoga / meditazione" con pennelli e acrilici! Non sono ancora un sopravvissuto ... ma ci sto lavorando pacificamente e sicuramente!

  7. Elaine Schlissel

    Grazie per aver raccontato la tua storia. L'ho condiviso con un mio amico che è un noto acquarellista e che è estremamente malato. La storia ha risuonato fortemente anche con lei.

    Ho scritto la mia storia nel 2013. Sono stato bene da allora. Sto lottando duramente per stare bene.

    1. Johanne

      Ciao Elaine, spero che la mia storia possa aiutare la tua amica. In questo momento sto sperimentando una seconda remissione e spero che questa duri. La speranza, la salute mentale, il sostegno di amici intimi e familiari sono così importanti. Ho letto la tua storia e la trovo molto stimolante. Combattiamo entrambi duramente per stare bene. Stammi bene 🙂

  8. Marla Crociera

    Johanne, adoro la fluidità dei tuoi dipinti e anche il tuo stile di scrittura. Come ex infermiera di sala operatoria e collega sopravvissuta alla MdDS, applaudo alla tua perseveranza e sono d'accordo con la tua posizione secondo cui dobbiamo trovare cose nella vita per distogliere la mente dalla nostra malattia e continuare a cercare modi per goderci la vita vivendo con i limiti causati da MDDS.

    1. Johanne

      Allo Marla, penso che mi piace scrivere tanto quanto dipingere! Inoltre, scrivere in inglese è una sfida così divertente! Abbiamo molto in comune cara collega infermiera e spero di poter dire che sono un sopravvissuto al MdDS anche in un prossimo futuro. Merci!

  9. Sarah

    Hai espresso così bene tutte le angosce mentali che causano i mdds ei tuoi dipinti sono bellissimi. Grazie mille. Mi sento più fiducioso di quanto non mi sia sentito da anni.

    1. Johanne

      Bonjour Sarah, merci per le tue parole gentili. Mantieni vivo questo spirito pieno di speranza! 🙂

  10. Katie Miller

    Adoro questa collezione! Qualcuno dei tuoi pezzi è in vendita? Soffro anche di MdDS e la tua arte mi parla.

    1. Johanne

      Ciao Katie, grazie per l'interesse per la mia opera d'arte. Sono così felice che il mio lavoro abbia toccato il tuo cuore. Se sei interessato al mio lavoro, puoi contattarmi via mail all'indirizzo johanneroy@outlook.com. Abbi cura di Katie.

  11. pollimoyer

    Johanne - grazie mille per aver condiviso il tuo viaggio con MdDS e la tua opera d'arte. I dipinti sono bellissimi e riflettono la tua determinazione a vivere oltre questa condizione debilitante. La mia unica preoccupazione riguarda l'acrilico poiché so che molti di noi hanno cattive reazioni agli odori forti [sic] - ma forse non lo fai:) Spero che inizi presto la remissione completa. Mille grazie ancora, Polly

    1. Johanne

      Bonjour Polly, un grande MERCI per i tuoi bei commenti. Sì, cerco di vivere oltre MdDS ma sono anche consapevole di essere molto fortunato ad avere un sacco di supporto, sia a casa che al lavoro. Cordiali saluti, la vernice acrilica che uso non ha odore. Sto anche molto attento quando compro il mezzo e la vernice per ottenere prodotti non tossici. Cordiali saluti, Johanne

I commenti sono chiusi.